Le materie di indirizzo ci orientano nella scelta dei corsi

Le materie di indirizzo ci orientano nella scelta dei corsi

Negli articoli precedenti abbiamo parlato di quali siano i vantaggi dei corsi ITS e di quanto siano utili alla carriera professionale delle persone che hanno deciso di seguirli.
Sovente si effettua la scelta del proprio percorso formativo in base alle materie di indirizzo, che possono aiutare a capire meglio quale sia la strada più adatta alla singola persona. È il modo più logico per non fare la scelta sbagliata nel momento in cui ci si iscrive ad un corso (o ad una facoltà oppure una scuola).
Può capitare che gli argomenti delle materie di indirizzo non siano ben chiare e la persona interessata che cercava informazioni e delucidazioni si ritrovi ad avere più dubbi di prima.
Il compito degli Istituti è di eliminare questi dubbi, tramite gli Open Days, i siti, i social e attraverso qualsiasi mezzo di comunicazione in loro possesso.
Da oggi e nelle prossime settimane snoccioleremo uno per uno gli argomenti principali del corso ITS agroalimentare, per provare a cancellare i dubbi che possono ancora esserci.

uova

Il primo di cui parleremo è sicurezza alimentare.
In questa materia si impara ad osservare che tutti i processi di produzione, della trasformazione e della distribuzione avvengano nel pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie del regolamento.
Per sapere come tutti questi processi devono essere effettuati correttamente si studia la legislazione alimentare.
La legislazione è composta da procedure o manuali che vengono messi in pratica in tutti i processi.
Tra alcune di queste procedure ve ne sono alcune che sono obbligatorie e che richiedono una formazione specifica. Una di queste è L’HACCP.
La scelta di quali procedure o manuali adottare spetta alle singole imprese e molte di queste procedure e manuali sono stati riassunti nello Standard ISO 22000. Per riassumere in poche parole la sicurezza alimentare norma la sicurezza igienico-sanitaria degli alimenti e dei mangimi dalla fase iniziale alla fase finale di produzione o trasformazione del prodotto.